04 GENNAIO 2018

Sabato 13 gennaio ore 10.00: La Basilica di Sant'Agnese e il Mausoleo di Santa Costanza

Probabilmente il più importante fra i complessi monumentali che testimoni l'età costantiniana a Roma. Eretto per volere di Costanza, figlia di Costanzo Cloro e nipote di Costantino, nel 342 sopra l'aerea cimiteriale che accoglieva le spoglie di Santa Agnese, il cui martirio è fra i più suggestivi e noti della tradizione romana, pur essendo in parte privato del suo primitivo splendore, conserva tuttora un'imponenza ed un fascino straordinari, testimoniati nel graduale passaggio dall’arte paleocristiana alla piena maturità raggiunta nella chiesa Onoriana di VII secolo. Il mausoleo di S. Costanza a pianta centrale, con i due spazi circolari concentrici, le colonne binate e i colorati mosaici, fu destinato ad influenzare l'architettura medioevale non solo romana ma mondiale.

Visita culturale: Sabato 13 gennaio ore 10:00
Appuntamento: ore 9,45 Via di Sant'Agnese, 5.
Quota di partecipazione: €12,50 in contanti
info e prenotazioni; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 3208424686 

 

Details
04 GENNAIO 2018
Sabato 20 gennaio ore 15
Un emozionante passeggiata nel  cuore di Roma, tra piazze, piazzette, fontane e palazzi del potere,
tra suggestivi resti archeologici, scorci rinascimentali e barocchi,  storia e gossip

Ci incontreremo a  Piazza del Quirinale, uno dei sette colli   su cui venne fondata Roma che spazia sul panoramico Campo Marzio fino alla cupola di San Pietro. Qui  svetta l’omonimo palazzo,  residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana,  già residenza papale e  sede ambita  da  Napoleone che lo fece restaurare.   Lo incorniciano il settecentesco  Palazzo della Consulta , realizzato su antiche strutture termali e la Fontana dei Dioscuri, voluta da  papa Sisto V, da Domenico Fontana e destinata a portare acqua ai colli Viminale e Quirinale.
Non potevamo ovviamente escludere la prestigiosa Fontana di Trevi nota a livello mondiale e attraversare una delle più famose vie di Roma per i suoi locali unici e per i negozi che ospitano i grandi brand della moda italiana e internazionale.
Attraverso la Galleria Alberto Sordi raggiungeremo  Piazza Colonna, al cui centro svetta il prestigioso rotolo iscritto con le  campagne militari di Marco Aurelio e  scenograficamente  racchiusa da Palazzo Wedekind , con una teoria di tredici antiche colonne provenienti dal tempio di Veio, affiancato dal famoso palazzo della famiglia Chigi, ora sede della Presidenza del Consiglio e  ingentilita dalla  Fontana dei Delfini, piccola ma incantevole come le precedenti.
Arriveremo  a Piazza Montecitorio, fiancheggiata dall’imponente e movimentata mole dell’odierno palazzo del  Parlamento, progettato da Bernini al cui centro l’antico obelisco  romano che fu  segnacolo della  antica meridiana augustea.
Raggiungeremo Piazza di Pietra con i grandiosi  resti del Tempio di Adriano  e da li ci inoltreremo verso la mirabile piazzetta settecentesca che fronteggia Sant’Ignazio. Per finire ammireremo, Palazzo  Madama e  arriveremo a piazza Navona , con la strabiliante  Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini e i palazzi e le chiese voluta da Innocenzo X Panphili

 

Details
04 GENNAIO 2018

Roma, una città a cielo aperto, Straordinaria passeggiata culturale da Fontana di Trevi, Piazza Navona e Pantheon

Sabato 27 gennaio

Una straordinaria visita culturale che vi fornirà l'opportunità di prendere visione delle Piazze, Fontane, chiese più straordinarie della capitale. Una passeggiata che vi consentirà di scoprire le bellezze locali di Roma, ricche di storie e tradizioni.
Il nostro Tour includerà tre tappe principali:

1.La Fontana di Trevi: è la più grande e una fra le più note fontane di Roma. ed è inoltre, una delle più celebri fontane del mondo.
2. Piazza Navona: è la più affascinante piazza barocca di Roma, occupa la pista dell'antico "Stadio di Domiziano", o "Circus Agonalis", del quale ha perfettamente conservato la forma rettangolare allungata dello stadio. 
3.Il Pantheon: Edificato da Mario Vipsanio Agrippa nel 27 a.C. fatto ricostruire dall'Imperatore Adriano nel II secolo d.C. Esso rappresenta uno dei monumenti  romani più imponenti e suggestivi, dal fascino ancora intatto. 

Visita culturale: Sabato 27 gennaio ore 15:00
Appuntamento: ore 15:00, Fontana di Trevi.
Quota di partecipazione: €12,50, in contanti.
Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3208424686.  

Details
04 GENNAIO 2018

ALLA SCOPERTA DEL MAESTOSO E INCANTEVOLE CASTEL SANT’ANGELO

“La metamorfosi del mausoleo di Adriano (123 d.C.) da oscuro carcere a splendida residenza dei Papi. Dalle fastose sale affrescate a roccaforte difensiva michelangiolesca”.

Edificato come sepolcro per l'imperatore Adriano e la sua famiglia, Castel Sant'Angelo, sopravvissuto al deterioramento del tempo ha accresciuto nei secoli il suo antico splendore, rimanendo un’eccezione tra tutti monumenti antichi e medievali di Roma. Continuamente trasformato e ingrandito, esso tuttavia non perse mai la grandezza e il fascino peculiare, salvandosi dal “riutilizzo edile” subito da molti altri monumenti antichi dell’Urbe. Pensato come monumento funerario all’epoca della sua costruzione nel 123 d.C, diviene poi castello fortificato e carcere, sino alla trasformazione in elegante e signorile dimora rinascimentale. Attraverso le sue sale, le opere d’arte delle sue collezioni permanenti, racconteremo la storia di questo simbolo “eterno”, le sue leggende e i suoi protagonisti, testimoni silenziosi dello scorrere dei secoli. 
VISITA D’ARTE: Domenica 4 febbraio, ore 17.00 – 19.00 
APPUNTAMENTO h.17:00 (massima puntualità) Lungotevere Castello, 50
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 12,50 a persona in loco alla guida in contanti. Si prega di portare con se banconote di piccola taglia.

Details
21 DICEMBRE 2017

Domenica 04/03/2018

Uno scrigno di grandi capolavori:

MUSEO NAZIONALE ROMANO DELLE TERME DI DIOCLEZIANO

Dopo trent’anni di chiusura e sei di restauri, la recente  riappropriazione da parte della città del grandioso scheletro corroso ma ancora imponente e carico di messaggi e suggestioni delle Terme di Diocleziano, con l’apertura della Natatio, la più grande piscina scoperta dell’antichità, offre un colpo d’occhio scenografico e mastodontico, degno delle dimensioni ciclopiche di questo impianto termale, sorto in pieno centro città il quale doveva rendere appieno i fasti del  potere assoluto e a tratti illuminato dell’imperatore Diocleziano Erette nel 306, tra il Viminale e il Quirinale, le Terme di Diocleziano sono infatti il più grandioso complesso termale mai costruito nel mondo romano. Abbandonate nel V secolo, in seguito al taglio degli acquedotti  che  le alimentavano, i suoi imponenti ruderi furono per secoli ammirati dai viaggiatori di tutti i tempi e frequentati spesso da Francesco Petrarca.Nel 1561 unaparte del complesso venne trasformata in certosa con annesso grandioso chiostro progettato da Michelangelo ed è oggi parte integrante del museo. Alcuni ambienti furono invece trasformati nella chiesa di S. Maria degli Angeli (visita a parte). Questo suggestivo contenitore espone reperti importantissimi. Oltre a statue fittili e in marno, sarcofagi, frontoni di templi, tombe ipogee, altari, vi è esposta un ’interessante e divertente collezione epigrafica con numerosi oggetti” parlanti” (iscritti) che narrano la vita quotidiana nell’antica Roma: le donne, la schiavitù, il cursus honorum,i mestieri, i miti, la religioni, le campagne elettorali di Catone e Catilina e persino i riti magici dell’epoca (filtri d’amore ed altro).

 

VISITA D’ARTE: h.10.30 – 13.00 ca.   

 

APPUNTAMENTO  Viale Enrico de Nicola, 79 all’ingresso del complesso, davanti alla Stazione Termini.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 12.50/ persona,  in loco alla referente,  in contanti. Si prega di portare con sé banconote di piccola taglia.

 

 

INFO & PRENOTAZIONI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure  320 842 4686

Details
06 DICEMBRE 2017
GIOVEDI' 1 FEBBRAIO, ORE 15,30,
VISITA CULTURALE NELLA SPLENDIDA LOGGIA DI PALAZZO PALLAVICINI ROSPIGLIOSI AL QUIRINALE.
A SEGUIRE  QUATTRO PASSI NELLA STORIA;
 DA PIAZZA DEL QUIRINALE A PIAZZA SANTI APOSTOLI FINO A PIAZZA VENEZIA.
 
Un appuntamento unico per visitate nel centro storico di Roma uno tra i bei gioielli del Barocco romano, il Casino dell’Aurora. La dimora è edificata sul Colle del Quirinale, all’interno del magnifico complesso architettonico di Palazzo Pallavicini Rospigliosi realizzato dall’architetto fiammingo Giovanni Vasanzio, su commissione del cardinale Scipione Borghese.
L’interno conserva pregevoli capolavori, tra cui l’Aurora di Guido Reni, uno degli affreschi più famosi e più imitati nel Seicento. Inoltre, l’edificio è impreziosito dai raffinati affreschi raffiguranti le Quattro stagioni di Paul Brill, e i Trionfi di Antonio Tempesta.
Si potranno poi ammirare altre notevoli decorazioni, tra le quali le lastre di sarcofagi romani del II e III secolo d.C  che ornano la facciata.
Visitato il Palazzo, la nostra passeggiata proseguirà in tre importanti piazze storiche: Piazza del Quirinale,  Piazza Santi Apostoli e Piazza Venezia, con la descrizione dei più importanti palazzi nobiliari, nei quali hanno vissuto. 
VISITA CULTURALE: Giovdì 1 febbraio, dalle ore 16:00 alle ore 19:00 (circa)
APPUNTAMENTO : Ore 15:30, via XXIV maggio, 43.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 12,50 in contanti al referente Adm-arte, si prega di portare banconote di piccolo taglio.
PRENOTAZIONI:Le prenotazioni posso essere effettuate inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. lasciando tutti i riferimenti per essere contattati e ricevere conferma: nome, telefono, indirizzo mail, oppure inviando un sms al 3208424686.
 
La segreteria
 
ADM - ARTE
ASSOCIAZIONE CULTURALE
Via Radicofani, 25 - 00138 Roma
Tel. 06/8803143 dalle 15 alle 18
Mobile. 3208424686
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.adm-arte.it
 
Details
04 DICEMBRE 2017

Domenica 10 dicembre ore 15:30
Santa Croce in Gerusalemme: nel luogo della Vera Croce

Uno straordinario appuntamento alla scoperta di un pezzo di Terra Santa trapiantato a Roma: la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme. La chiesa custodisce la più completa raccolta delle reliquie della Passione di Cristo, tra le quali la più importante è sicuramente quella della Vera Croce, da cui l’edificio prende il nome. Percorreremo la storia del sito, strettamente legata alle vicende di Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino.

Sul luogo dove sorgeva il Palazzo del Sessorio, una villa imperiale di III secolo d.C., Elena, madre di Costantino, stabilì la sua residenza: tra i numerosi restauri da lei voluti, dedicò una parte del palazzo al culto cristiano, primo nucleo della futura Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme. Come per la maggior parte delle chiese romane, l’aspetto attuale della basilica è il frutto di una rielaborazione avvenuta in diverse fasi storiche, fino al barocco. Al suo interno ammireremo, oltre alle reliquie, diverse testimonianze artistiche. Anche lo splendido mosaico, che riprende motivi paleocristiani,disegnato da Melozzo da Forlì e restaurato da Baldassarre Peruzzi sotto il cui pavimento l’imperatrice fece porre della terra portata da lei stessa da Gerusalemme. La Cappella delle Reliquie della Passione, dove si venerano le reliquie più sacre della città: oltre al frammento della Croce di Cristo, vi si conservano l’iscrizione sopra la Croce, due spine della corona, uno dei chiodi, il dito dell’apostolo Tommaso e un frammento della croce del ladrone buono. E sempre alla Vera Croce è dedicato il ciclo affrescato sul catino absidale da Antoniazzo Romano.

Visita d’arte h. 15,00

APPUNTAMENTO: Davanti alla basilica, in Piazza Santa Croce in Gerusalemme

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 12.50/ persona, in loco alla referente, in contanti. Si prega di portare con sé banconote di piccola taglia.

INFO & PRENOTAZIONI Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 320 842 4686.

Details
19 NOVEMBRE 2017

VISITA CULTURALE DOMENICA 26 NOVEMBRE: SANTA MARIA MAGGIORE - SANTA PRASSEDE E QUATTRO PASSI NEL QUARTIERE MONTI

Basilica di Santa Maria Maggiore all'Esquilino: un sogno spinse un papa e un patrizio, nella metà del IV secolo, ad edificare, nel luogo segnato da una miracolosa nevicata d'agosto, una basilica dedicata a Maria che, un secolo dopo, venne ricostruita da Sisto III per celebrare la divina maternità di Maria. Al suo interno, rutilante di mosaici e del primo oro portato dalle Americhe, sono conservate importanti reliquie della cristianità, quali la venerata icona mariana della Salus populi Romani e frammenti della mangiatoia che fece da culla al neonato Gesù, e tombe di pontefici, tra cui Sisto V, che pose la basilica al centro della nuova topografia di Roma da lui disegnata, e Paolo V Borghese, mentre una semplice lapide segna il luogo dell’eterno riposo di Gian Lorenzo Bernini, padre del barocco romano.

Basilica di Santa Prassede: La basilica sorge  sulla casa di proprietà di Prassede, una  tra le prime persone convertite  al cristianesimo dall’apostolo Paolo -  insieme a suo padre, il senatore  Pudente e a sua sorella Pudenziana  - e fu il luogo nel quale la santa soleva nascondervi i cristiani perseguitati, subendo poi ella stessa il  martirio,  con tutta la  sua famiglia.

Di grande importanza per la testimonianza di fede, la chiesa   è il contenitore di opere d’arte di  inestimabile valore e bellezza.   Contiene  affreschi manieristi, opere  del Cavalier d’Arpino, di Federico Zuccari, di  Gian Lorenzo Bernini e soprattutto  l’ineguagliabile e rarissimo   ciclo di mosaici, di IX secolo che si distende dal  catino absidale   sui  due  archi absidale e di trionfo ed oltre fino  al piccolo stupefacente sacello di Teodora,  rendendo questa basilica una delle meraviglie della città .

Oltre alla visita della chiesa,  faremo una piccola passeggiata  per le vie del quartiere Monti,   con descrizioni  storico- artistiche dalle origini ai nostri giorni  che   riguarderanno   la piazza  Santa Maria Maggiore,  l’ antichissima porta Esquilina delle mura serviane , piazza di  San Martino ai Monti ,   Tor Capocci  e i tracciati urbani dell’antica Roma.

VISITA CULTURALE: Domenica 26 novembre ore 15.00

APPUNTAMENTO h. 15.00 Piazza Santa Maria Maggiore sotto la colonna della pace

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 12.50 a persona in loco al referente ADM ARTE. Si prega di portare con sè banconote di piccolo taglio.

INFO&PRENOTAZIONI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 3208424686

 

Details
13 NOVEMBRE 2017
DOMENICA 3 DICEMBRE ORE 10:30, VISITA CULTURALE: MUSEO DELLA CENTRALE MONTEMARTINI

Convertita a spazio espositivo nel 1997, la Centrale Montemartini rappresenta oggi una tra le sedi museali più affascinanti di Roma, uno straordinario esempio di come due mondi apparentemente così distanti come l’archeologia industriale e l’archeologia classica possano trovare uno loro punto d'incontro per creare uno spazio espositivo originale nel suo genere.
La nascita di questo complesso museale ha una natura del tutto casuale. Quando, infatti, nel 1995 si decise di ristrutturare alcuni spazi dei Musei Capitolini divenne necessario trovare una collocazione alle centinaia di sculture esposte in quelle sale, possibilmente individuando una soluzione che le rendesse comunque fruibili al pubblico. Fu allora che nacque l’idea di utilizzare i locali da poco ristrutturati della vecchia centrale elettrica situata in via Ostiense per una mostra dal titolo “Le macchine e gli dei”, un tipo di esposizione in cui la pesante architettura industriale e gli imponenti macchinari si trasformavano in straordinaria cornice per le preziose sculture e i rari manufatti, dando così ancora più risalto ai capolavori dell’arte classica. Tale fu il successo della critica che si decise di mantenere le opere di più recente acquisizione all’interno dei locali della Centrale Montemartini.
Ad oggi gli spazi espositivi propongono un’accurata selezione di reperti provenienti dai più recenti scavi presso i vari Horti romani ma anche dal centro monumentale di Roma, tra cui spicca la ricomposizione dell’Amazzonomachia che decorava il tempio di Apollo Sosiano.

VISITA CULTURALE: DOMENICA 3 DICEMBRE ORE 10:30
APPUNTAMENTO: ORE 10:15, VIA OSTIENSE 106, nel piazzale davanti l'ingresso
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: €12,50 a persona in contanti (si prega di portare banconote di piccolo taglio). Il biglietto di ingresso al Museo è gratuito in quanto prima domenica del mese solo per i residenti a Roma
PRENOTAZIONI: tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonano o mandando un sms al 3208424686, dove dovrete lasciare i vostri dati (nome/cognome, numero di cellulare e l'indirizzo mail), assieme a quello degli eventuali accompagnatori
 
Details
13 NOVEMBRE 2017

 

SABATO 18 NOVEMBRE ORE 10:00: LA VALLE DEL COLOSSEO E I FORI IMPERIALI (ESTERNO)

La nostra sarà una passeggiata all'insegna della storia dell'antichità ripercorrendo quelli che sono stati i luoghi più celebri dell'età imperiale. La nostra visita inizierà dall'Arco di Costantino, uno dei pochissimi archi trionfali conservati dal fascino ancora intatto. L'arco è stato eretto per commemorare la vittoria di Costantino contro Massenzio nella battaglia di Ponte Milvio nel 312 d.C. Questo straordinario monumento si può considerare come un libro di storia le cui pagine sono costituite dai rilievi e dalle iscrizioni di dedica, ripetute più volte nell'attico.
Proseguiamo con la spiegazione della parte esterna dell'Anfiteatro Flavio, meglio noto come Colosseo, monumento simbolo di Roma voluto dall'imperatore Vespasiano e terminato da suo figlio Tito nell'80 d.C. Per secoli, l'edificio era destinato ai combattimenti, ai giochi tra i gladiatori e alle simulazioni di caccia ad animali feroci.
Ci incammineremo per la via dei Fori Imperiali che riprende l'attuale nome dai resti degli antichi Fori Imperiali dedicati a Cesare, Augusto, Nerva e Traiano. Essi rappresentano una delle cornici più straordinarie della Roma antica. Si tratta di una serie di magnifiche piazze monumentali edificate tra il 46 a.C il 113 d.C. Vengono considerati il centro dell'attività politica della città, luogo che nel corso dei secoli si è arricchito di straordinari edifici e monumenti.
La nostra visita si  concluderà con la Piazza del Campidoglio, che sin dal medioevo fu sede dell'amministrazione civile della città. La piazza è opera del grande genio di Michelangelo, il quale realizzò anche il disegno di pavimentazione. Gli edifici sono posizionati in maniera divergente creando effetti prospettici che ne esaltano la bellezza.

LA VISITA NON PREVEDE L'INGRESSO ALL'INTERNO NE DEL COLOSSEO NE AI FORI IMPERIALI 

VISITA CULTURALE: Sabato 18 novembre dalle ore 10:00.
APPUNTAMENTO: Ore 09:45,  Via di San Gregorio, di fronte all'Arco di Costantino(massima puntualità).
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: €12,50 a persona in contanti (si prega di portare banconote di piccolo taglio).
PRENOTAZIONI: tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonano o mandando un sms al 3208424686, dove dovrete lasciare i vostri dati (nome/cognome, numero di cellulare e l'indirizzo mail), assieme a quello degli eventuali accompagnatori.

Details

La Nostra Mission

La nostra missione è quella di promuovere la vita attraverso l’arte e il patrimonio monumentale, archeologico e la cultura. Animati da uno spirito di solidarietà e fratellanza, puntiamo all'incontro e il confronto delle culture del mondo al fine di conoscerle, apprezzarle ed imparare a vivere la diversità come un valore. Il nostro orizzonte è quello di un mondo in cui l’arte e la cultura siano una via di “apertura alla vita”, alla pace, alla fratellanza e alla solidarietà.

Questo sito utilizza i cookies: continuando accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra.