27 DICEMBRE 2018

Domenica 20 gennaio 2019: Sulle tracce del grande genio di Michelangelo

 

Una straordinaria passeggiata culturale che prenderà in considerazione i luoghi più celebri della Roma Imperiale sino ad arrivare alla Basilica di San Pietro in Vincoli, dove

Michelangelo ha lasciato traccia del suo genio

 

La nostra straordinaria passeggiata partirà dal Colle Oppio sede di uno dei villaggi da cui sorse Roma.
In quest'area sono conservate le straordinarie rovine archeologiche delle grandiose terme di Traiano e Tito, e i resti della magnifica Domus Aurea di Nerone.
Qui si colloca anche la basilica di San Pietro in Vincoli dove avremo l'occasione di ammirare  la maestosa e stupefacente statua del "Mose" che tornata a risplendere grazie a una sapiente opera di restauro e a un suggestivo gioco di luci.
La visita guidata prenderà in considerazione le vicende storico culturali della Valle del Colosseo che in origine all'inizio doveva essere immaginata come una valle racchiusa tra i colli della Velia, Palatino,
Celio, Oppio, e Fagutale ed era attraversata da un corso d'acqua che correva in direzione del Tevere lungo un percorso che segue grosso
modo l'attuale via di San Gregorio.
E' stato possibile ricostruire l'aspetto originario, modificato prima da Nerone e in seguito dai Flavi, grazie agli scavi effettuati anche negli ul-
timi anni che hanno portato alla luce resti della monumentale fontana conosciuta come la Meta Sudans e i resti delle terrazze e dei portici fatti
costruire da Nerone intorno a un laghetto arti-
ficiale conosciuto come lo Stagno di Nerone e al centro della sua ricca e fastosa residenza oltre a reperti ancora più antichi
Inoltre paeleremo della storia della Domus Aurea sorta sulle ceneri del terribile incendio del 64 d.C., che distrusse gran parte della città di Roma.
Concluderemo con la basilica di San Pietro in Vincoli dove il grande genio Michelangelo realizzò uno dei più capolavori dell’arte cinquecentesca, il Mosè.


Visita guidata: domenica 20 gennaio alle ore 16:00
Appuntamento: ore 15:45, Via delle Terme di Tito 72
Quota di partecipazione: €12,50 - in contanti, si prega di portare banconote di piccolo taglio
Prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure una messaggio sms o WhatsApp al 3208424686

Vi chiediamo cortesemente nella prenotazione di inserire il proprio nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazioni di programma.

 

 

 

 

 

Details
27 DICEMBRE 2018

Sabato 26 gennaio ore 16.00: La Basilica di Sant'Agnese e il Mausoleo di Santa Costanza

 

Probabilmente il più importante fra i complessi monumentali che testimoni l'età costantiniana a Roma. Eretto per volere di Costanza, figlia di Costanzo Cloro e nipote di Costantino, nel 342 sopra l'aerea cimiteriale che accoglieva le spoglie di Santa Agnese, il cui martirio è fra i più suggestivi e noti della tradizione romana, pur essendo in parte privato del suo primitivo splendore, conserva tuttora un'imponenza ed un fascino straordinari, testimoniati nel graduale passaggio dall’arte paleocristiana alla piena maturità raggiunta nella chiesa Onoriana di VII secolo. Il mausoleo di S. Costanza a pianta centrale, con i due spazi circolari concentrici, le colonne binate e i colorati mosaici, fu destinato ad influenzare l'architettura medioevale non solo romana ma mondiale.

Visita culturale: Sabato 26 gennaio ore 16:00
Appuntamento: ore 15,45 Via di Sant'Agnese, 5.
Quota di partecipazione: €12,50 in contanti
info e prenotazioni; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 3208424686 

Vi chiediamo cortesemente di specificare nella prenotazione il proprio nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazione di programma.

 

Details
27 DICEMBRE 2018

Sabato 2 febbraio 2019 - i capolavori di Caravaggio, Tiziano, Raffaello e Bernini nella Galleria Doria Pamhilj

La galleria Doria Pamhilij ospita una straordinaria collezione privata unica al mondo.
La galleria è anche la parte di Palazzo Doria Pamphilj che nasconde la storia più antica e interessante, una storia fatta di nobiltà, politica e unioni tra alcune delle più grandi famiglie nobiliari italiane: dai Della Rovere agli Aldobrandini, dai Landi ai Doria Pamphilj.
La nostra visita guidata prenderà in considerazione i più grandi capolavori di Caravaggio, Raffaello Sanzio, Tiziano, Bernini, Carracci, Guido Reni e opere realizzate da importantissimi maestri fiamminghi.

Visita guidata: sabato 2 febbraio 2019 ore 10:30
Appuntamento:  ore 10:10 Via del Corso, 305 (massima puntualità)
Quota di partecipazione: €20,00- pagamento in loco
Prenotazione: per prenotarsi occorre inviare una mail di conferma all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure un messaggio (sms o whatsapp) al 3208424686.

Vi chiediamo cortesemente di specificare nella prenotazione il proprio nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazione di programma.

 

 

Details
27 DICEMBRE 2018

Domenica 3 Febbraio, ore 15:00
Alla scoperta del maestoso e incantevole Castel Sant’Angelo

 “La metamorfosi del mausoleo di Adriano (123 d.C.) da oscuro carcere a splendida residenza dei Papi. Dalle fastose sale affrescate a roccaforte difensiva”

 

Attenzione: data la gratuità dell'accesso al Castello, non sarà possibile evitare eventuali code.  La visita "inizierà " quindi  all'esterno, con illustrazione dell’area dalle origini ai nostri giorni  e delle varie fasi evolutive del castello stesso, rendendo utile e interessante il tempo di attesa.

 

 Il Castello, affacciato sul Tevere, dal quale  è possibile ammirare uno dei  più suggestivi scorci panoramici della città, fu edificato come sepolcro per l'imperatore Adriano e la famiglia degli Antonini. Nell'area si trovava il Gaianum di Caligona il Terebinto Neronis e le ville di Agrippina e Domizia. Il mausoleo di Adriano, sopravvissuto al deterioramento del tempo, fu continuamente trasformato e ingrandito,  divenne   castello fortificato,  carcere e persino elegante e signorile dimora rinascimentale dei papiscrigno di eccellenti affreschi e opere d’arte,  accrescendo continuamente nei secoli il suo antico splendore e rimanendo un’eccezione tra tutti i monumenti antichi e medievali di Roma.  Narreremo la storia di questo simbolo “eterno” attraverso  le poderose fortificazioni e le sue sale i cui muti affreschi hanno asistito ai  lussuosi ricevimenti della famiglia Borgia,  agli attacchi dei lanzichenecchi, alle storie risorgimentali dei patrioti , in una cornice che contribuirono ad abbellire, tra gli altri,  artisti quali Michelangelo, Sangallo, Perin del Vaga.

Visita guidata: Domenica 3 febbraio - ore 15:00 

Appuntamento: ore 15:00 (massima puntualità) Lungotevere Castello, 50. In coda alla fila 

Quota di partecipazione: € 12,50 in loco a persona - si prega di portare banconote di piccolo taglio

Prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure un messaggio sms o  WhatsApp al 3208424686.

Vi chiediamo cortesemente nella prenotazione di indicare il vostro nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per poter essere contattati in caso di variazioni di programma.

 

 

 

Details
27 DICEMBRE 2018

Sabato 9 febbraio 2019: Alla scoperta dell'incantevole Pinacoteca Vaticana

Le opere presenti nella Pinacoteca Vaticana sono esposte in ordine cronologico, ed è un viaggio nel tempo attraverso i grandi nomi della storia dell’arte. Da non perdere il Trittico Stefaneschi di Giotto, la Trasfigurazione di Raffaello, il San Girolamo di Leonardo da Vinci e la Deposizione di Caravaggio. Quattro opere che da sole basterebbero a soddisfare il bisogno di bellezza del più esigente degli osservatori per una vita intera. E invece ci sono mille altre opere uniche che si possono ammirare nelle sale della Pinacoteca Vaticana, che chiedono uno sguardo più attento del semplice passaggio.

Da non perdere gli Angeli Musicanti di Melozzo da Forlì, ossia frammenti di affreschi provenienti dalla volta dell'abside della Chiesa dei Santi Apostoli a Roma. E poi gli arazzi di Raffaello per la Cappella Sistina, due volte preziosi: la prima perché realizzati su disegno del maestro di Urbino, e la seconda perché eseguiti da una delle botteghe più raffinate di Bruxelles. Questi arazzi riassumono l’eccellenza del Rinascimento nell’arte del disegno e in quella tessile.

Visita guidata: sabato 9 febbraio alle ore 14:30
Appuntamento: ore 14:00 - Viale Vaticano - di fronte all'ingresso dei Musei Vaticani
Quota di partecipazione: €40,00 - pagamento anticipato tramiti bonifico bancario all'IbanIT43J0569603219000004793X28. Comprende (auricolari, salta fila, biglietti d'ingresso e visita guidata con guida storica dell'arte)
Causale: Visita guidata nella Pinacoteca Vaticana
Prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., contenente (nomi dei partecipanti, allegato con copia del bonifico bancario e un numero telefonico di riferimento per poter essere contattati in caso di variazione di programma)

Details
18 DICEMBRE 2018

Sabato 19 gennaio 2019: Apertura straordinaria, le meraviglie del Palazzo Spada - sede del consiglio di stato

Capolavori unici, tra arte. illusione
 
(prenotarsi tempestivamente, i posti sono limitati)

Nella piazza Capo di Ferro, nei pressi di piazza Farnese e Campo de’ Fiori, all’interno di palazzo Spada, è possibile ammirare la stupefacente Galleria Prospettica del Borromini

Una straordinaria occasione per conoscere ed ammirare una delle più prestigiose collezioni romane tra sculture antiche, arredi e mobili d’epoca spiccano magnifici gioielli della pittura del Seicento.
L'interno inoltre conserva straordinari capolavori di Gian Lorenzo Bernini, Tiziano, Domenichino; sarà inoltre possibile ammirare la celebre prospettiva borrominiana nel cortile interno, uno straordinario capolavoro scenografico del Barocco.

Visita guidata: sabato 19 gennaio ore 10:30
Appuntamento: ore 10:10 (MASSIMA PUNTUALITA') Piazza Capo di Ferro, 13
Quota di partecipazione: €20,00 - in contanti
Prenotazione (obbligatoria): è necessario prenotarsi con largo anticipo inviando una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o un messaggio sms o whatsapp al 3208424686.

Vi chiediamo cortesemente nella prenotazione di inserire il vostro nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazione di programma.

Details
18 DICEMBRE 2018

Sabato 2 febbraio 2019 - i capolavori di Caravaggio, Tiziano, Raffaello e Bernini nella Galleria Doria Pamhilj

La galleria Doria Pamhilij ospita una straordinaria collezione privata unica al mondo.
La galleria è anche la parte di Palazzo Doria Pamphilj che nasconde la storia più antica e interessante, una storia fatta di nobiltà, politica e unioni tra alcune delle più grandi famiglie nobiliari italiane: dai Della Rovere agli Aldobrandini, dai Landi ai Doria Pamphilj.
La nostra visita guidata prenderà in considerazione i più grandi capolavori di Caravaggio, Raffaello Sanzio, Tiziano, Bernini, Carracci, Guido Reni e opere realizzate da importantissimi maestri fiamminghi.

Visita guidata: sabato 2 febbraio 2019 ore 10:30
Appuntamento:  ore 10:10 Via del Corso, 305 (massima puntualità)
Quota di partecipazione: €20,00- pagamento in loco
Prenotazione: per prenotarsi occorre inviare una mail di conferma all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure un messaggio (sms o whatsapp) al 3208424686.

Vi chiediamo cortesemente di specificare nella prenotazione il proprio nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazione di programma.

 

 

Details
17 DICEMBRE 2018

 

I sotterranei, il mitreo e i tesori di San Clemente: visita guidata

Sabato 9 febbraio 2019: I tesori segreti della Basilica di San Clemente

Uno dei tesori sotterranei meglio conservati di Roma antica: La Basilica di San Clemente. Un mondo da esplorare vivendo la stratigrafia dalle epoche classiche fino al Medioevo. Tra l'Equilino e il Celio, una valle di valore archeologico incredibile ci permetterà un percorso completo dal Mitreo alle case romane, dai magazzini alla Basilica paleocristiana fino alle avventure normanne. Un lungo e affascinante viaggio nella Storia e negli aspetti più segreti di Roma.

Visita guidata: Sabato 9 febbraio alle ore 10:00
Appuntamento: ore 09:45, Via Labicana 95- difronte alla Basilica
Quota di partecipazione:€ 20,00 pagamento in contanti
Prenotazione: Per prenotarsi è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure un messaggio sms o WhatsApp al 3208424686.

Vi preghiamo di inserire nella  prenotazione il proprio nominativo, il numero dei partecipanti e un riferimento telefonico per essere contattati in caso di variazione di programma

 
Details
23 NOVEMBRE 2018

UNO STRAORDINARIO FULL IMMERSION NELLA ROMA IMPERIALE: VISITA GUIDATA NEL FORO ROMANO, PALATINO E COLOSSEO

il Foro Romano si presenta come un fondovalle paludoso, racchiuso tra le pendici del Palatino e quelle del Campidoglio, percorso da un rigagnolo, il Velabrum, ed intriso di acquitrini. Gli abitanti dei villaggi capannicoli sulla sommità dei colli usano la sottostante valle per lo più come sepolcreto: un settore della necropoli protostorica (IX-VIII secolo a.C.), con tombe a fossa e a pozzetto, è stato infatti individuato e scavato nei pressi del tempio di Antonino e Faustina.

Solo con la dinastia regia dei Tarquinii, all'inizio del VI secolo a.C., si intraprendono quei lavori che saranno alla base della successiva fortuna della valle del foro come cuore della città: i re etruschi bonificano gli acquitrini incanalando le acque del Velabrum nel più antico condotto fognario della città, la cloaca maxima, quindi provvedono alla pavimentazione della piazza e a numerosi altri interventi, che faranno di quest'area il centro politico, religioso e amministrativo di Roma per tutta l'età repubblicana e fino agli inizi dell'età imperiale, quando il vecchio foro, ormai traboccante di templi, basiliche, monumenti pubblici ed edifici privati, e dunque non ulteriormente edificabile, verrà soppiantato dal complesso dei fori imperiali.

A seguire, saliremo dalla valle del foro romano per visitare il Colle Palatino. Alto circa 54 metri, guarda da un lato sul Foro Romano e dall'altro sul Circo Massimo. La leggenda situa le origini di Roma sul Palatino. Infatti, scavi recenti hanno dimostrato che i primi insediamenti sul colle risalgono all’XI-X secolo a.C. circa: un villaggio capannicolo di pochi ettari, circondato dalla palude del Velabro, dal quale era possibile controllare il sottostante Tevere. Questo primo agglomerato di capanne è la "Roma quadrata", così denominata dagli storici antichi per la forma irregolarmente romboidale dell’area ricoperta: i suoi limiti erano all’Ara Maxima di Ercole nel Foro Boario, all’Ara del dio Consus presso il Circo Massimo, alle Curiae Veteres alle pendici del Palatino rivolte verso la Velia e al Santuario dei Lari presso il foro.

Secondo la mitologia classica, il Palatino, o più esattamente l’area paludosa che collegava il Palatino al Campidoglio, chiamata Velabro, fu il luogo dove Romolo e Remo furono rinvenuti dalla Lupa che li allattò nella "Grotta del Lupercale", solo recentemente (2007) localizzata presso la Casa di Augusto. Secondo la leggenda, il pastore Faustolo trovò i gemelli divini (figli di Rea Silvia e del dio Marte) e li allevò con l'aiuto di sua moglie Acca Larentia.

Quando Romolo, divenuto adulto, decise di fondare una nuova città, sceglie proprio il Palatino, in opposizione allo sconfitto Remo, che voleva fondare la nuova città sull’Aventino.

Gli imperatori romani da Augusto in poi edificarono le loro residenze ufficiali sul Palatino. Le vestigia della Casa di Augusto e dei sontuosi palazzi di Tiberio e dei Flavi, con lo Stadio per spettacoli privati offerti dagli imperatori, sono ancora visibili e interamente visitabili.

Scendendo dal Palatino entreremo nell’Anfiteatro Flavio, o Colosseo, dal nome della vicina statua colossale di Nerone nelle vesti di Helios.

Fu inaugurato una prima volta nel 79 d.C. e poi nell’80 d.C.; in occasione di tale inaugurazione i giochi durarono ben 100 giorni, e furono uccise 5000 fiere! La storia del Colosseo fu poi un susseguirsi di grandi spettacoli e di temporanee interruzioni dell’attività, in conseguenza di terremoti, o incendi che danneggiarono la struttura, ma anche a causa delle scelte della politica imperiale, che a volte favoriva, a volte poneva un freno agli spettacoli sanguinosi e violenti.

Ripercorreremo i cinque secoli di storia del monumento e vivremo le emozioni provate dagli spettatori di un tempo, passeggiando tra le gallerie sotto le gradinate capaci di ben 50000 spettatori ed affacciandoci poi verso la grande arena, dove trovarono la morte tra furiosi combattimenti, migliaia di gladiatori e di condannati alla pena capitale, tra le grida del popolo ebbro di sangue.

VISITA GUIDATA: SABATO 9 MARZO ORE 10:30
APPUNTAMENTO ORE: 09:45 - DAVANTI ALL'ARCO DI COSTANTINO, VIA DI SAN GREGORIO
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 30,00, PAGAMENTO ANTICIPATP MEDIANTE BONIFICO BANCARIO ALL'IBAN: IT43J0569603219000004793X28
CAUSALE: VISITA GUIDATA AL COLOSSEO

PRENOTAZIONE: PER PRENOTARSI E' NECESSARIO INVIARE UNA MAIL DI CONFERMA ALL'INDIRIZZO MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., CONTENENTE IL PROPRIO NOMINATIVO, IL NUMERO DEI PARTECIPANTI, LA COPIA DEL BONIFICO BANCARIO IN ALLEGATO E UN NUMERO TELEFONICO DI RIFERIMENTO.

 

Details
23 NOVEMBRE 2018

Apertura straordinaria con permesso speciale: Casina del Cardinal Bessarione del sabato 16 marzo 2019

Visita guidata in un raro esempio di villa Rinascimentale aperta straordinariamente per il nostro gruppo: la Casina del Cardinal Bessarione presso il I miglio dell’Appia Antica. Un ambiente di pregevole gusto, adibito dal cardinale a sua residenza estiva. Un luogo unico con interessanti affreschi presso la loggia e un pregevole ciclo decorativo all’interno della Sala del Piano Nobile e delle Stanze Private. Scenderemo anche nel piano seminterrato per scoprire la presenza di strutture sepolcrali del I secolo a.C. e altre evidenze che ci permetteranno di giungere fino alla prima metà del II secolo d.C. Un luogo unico che esibisce tutta la sua storia permettendoci un meraviglioso viaggio indietro nel tempo.

Visita guidata: Sabato 16 marzo ore 17:00
Appuntamento: ore 16:40  piazzale Numa Pompilio, angolo via di Porta San Sebastiano 
Quota di partecipazione: €12,50 pagamento in contanti
Prenotazione:
Per info e/o prenotazione scrivere all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 3208424686

 

Details

La Nostra Mission

La nostra missione è quella di promuovere la vita attraverso l’arte e il patrimonio monumentale, archeologico e la cultura. Animati da uno spirito di solidarietà e fratellanza, puntiamo all'incontro e il confronto delle culture del mondo al fine di conoscerle, apprezzarle ed imparare a vivere la diversità come un valore. Il nostro orizzonte è quello di un mondo in cui l’arte e la cultura siano una via di “apertura alla vita”, alla pace, alla fratellanza e alla solidarietà.

Questo sito utilizza i cookies: continuando accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra.